LOGIBROKER





Significato della volatilità di una azione di borsa

La volatilità è uno dei parametri che bisogna considerare per poter investire in borsa. Sostanzialmente è unindicatore a livello statistico che indica la variabilità dei prezzi nonchè le oscillazioni subite da un determinato titolo.

Misura quanto una variabile finanziaria fluttua intorno ad un valore medio

La volatilità può essere, a ragione, considerata un ottimo indice di rischio degli investimenti.

Maggiore è la volatilità, più alto è il rischio. Al contrario, una minore volatilità indica investimenti più sicuri. La volatilità influenza anche i rendimenti di un determinato titolo.

A livello matematico, la volatilità si può calcolare con la deviazione standard, che indica quanto i prezzi attuali dei titoli si stiano allontanando dalla loro media di periodo.

Bollinger Band

Le Bollinger Band sono calcolate come deviazioni standard di una media mobile. Graficamente si presentano come un paio di linee che avviluppano il grafico dei prezzi delineando la volatilità del titolo.

Per costruire la Bollinger Band è necessario specificare il parametro delle rilevazioni della media e la percentuale della deviazioni standard da utilizzare. Molti analisti utilizzano una media a 20 rilevazioni con una deviazione standard del 2%. In questo caso la banda superiore è calcolata moltiplicando il valore della media mobile per 1 + la deviazione standard prescelta (nell'esempio 1+0.02 = 1.02); la banda inferiore per simmetria è calcolabile moltiplicando per il fattore 1- deviazione standard (0.98).

Le bollinger band così ottenute servono per misurare la volatilità del mercato: un aumento della ampiezza delle bande rappresenta un aumento della volatilità e viceversa.

A livello operativo, quotazioni che si muovono lambendo la banda superiore (upper band) indicano una buona forza del trend rialzista. Viceversa quotazioni che si muovono in prossimità della "lower band" indicano una grande debolezza del titolo. Prezzi che si muovono al di fuori delle bande indicano notevole forza del trend in atto. Quando i prezzi sono in prossimità di una delle bande, è probabile che l'obiettivo prezzo si proietti verso la banda opposta.

Spesso, dopo un periodo di bassa volatilità (nel quale le bande si avvicinano) è possibile assistere ad un' aumento della volatilità stessa (nel quale le bande si allontanano) con un violento movimento verso l'alto o verso il basso in quanto bande molto strette spesso coincidono con fasi di accumulazione o distribuzione. Frequentemente gli operatori associano lo studio delle Bollinger Band all'analisi di alcuni oscillatori come l'Rsi: in tal caso l'analisi abbinata delle informazioni, con particolare riferimento alle divergenze dell'oscillatore, spesso fornisce validi segnali operativi.


comments powered by Disqus